Questione di punti di vista

maniQuesto articolo è scritto con entrambe le mani.

Già: perché da stamattina, dopo 27 giorni di “gesso”, la mano destra è nuovamente libera, anche se imbranata come non mai.

L’istinto è quello di tornare a fare come prima, usando la destra per tutte le cose principali, ma cercherò di non farlo, o almeno di non farlo sempre.

  1. Anzitutto per riconoscenza: la mano sinistra ha sostituito in tutto e per tutto la destra in questo periodo; sarebbe ingrato dirle “Grazie e arrivederci”.
  2. E poi per una questione di buona gestione delle risorse: ho scoperto che usare entrambe le mani aiuta a vedere ogni cosa sotto un diverso punto di vista. E che talvolta quello che non riuscivi a fare con la destra, per ragioni di “simmetria” riesci a farlo con la sinistra.

Quindi grazie di tutto, cara mano sinistra, e scusa se ti ho tralasciato per tutti questi anni. Da oggi non sarà più così!

Annunci