Questione di punti di vista

maniQuesto articolo è scritto con entrambe le mani.

Già: perché da stamattina, dopo 27 giorni di “gesso”, la mano destra è nuovamente libera, anche se imbranata come non mai.

L’istinto è quello di tornare a fare come prima, usando la destra per tutte le cose principali, ma cercherò di non farlo, o almeno di non farlo sempre.

  1. Anzitutto per riconoscenza: la mano sinistra ha sostituito in tutto e per tutto la destra in questo periodo; sarebbe ingrato dirle “Grazie e arrivederci”.
  2. E poi per una questione di buona gestione delle risorse: ho scoperto che usare entrambe le mani aiuta a vedere ogni cosa sotto un diverso punto di vista. E che talvolta quello che non riuscivi a fare con la destra, per ragioni di “simmetria” riesci a farlo con la sinistra.

Quindi grazie di tutto, cara mano sinistra, e scusa se ti ho tralasciato per tutti questi anni. Da oggi non sarà più così!

Annunci

Info Incontro al domani
Moglie e 2 figli che adoro. Un lavoro comune dietro una scrivania, di responsabilità ma non troppo. Cattolico “di frontiera”. Leggo con passione Carlo Maria Martini e Vito Mancuso. Non mi piacciono miracolismi e i complottismi. Seguo il CICAP e Paolo Attivissimo. Ammiro chi ha avuto il coraggio di cambiare vita per darle un senso, per esempio Simone Perotti. Sono un astrofilo da sempre e trovo bellissimo il cielo stellato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: